Di tutta un’erba un fieno?

Durante l’estate, una delle attività che occupa maggiormente le famiglie di allevatori locali e non solo è la fienagione, lo sfalcio di prati e campi: si taglia l’erba, la si distribuisce bene perché si secchi al sole, la si raccoglie per immagazzinarla per l’inverno nel Tabià, o Fenèr, il fienile.

Ma ogni erba e ogni taglio sono diversi: anche nel dialetto locale, ci sono diversi termini per indicarne il taglio al momento della stagione in cui è avvenuto. Si parla quindi di Fen, il primo falciato che solitamente viene falciato e seccato, la Dòrch, il secondo taglio, che solitamente non viene dato agli animali perché molto forte, e la Tèrza o Terzenìn, il prodotto del terzo sfalcio.

Curiosi di scoprirne di più? Seguiteci lungo il percorso di En dì al Maso!

Per info e iscrizioni, Ufficio Apt Fiera di Primiero 0439 62407 o mail a infoprimiero@sanmartino.com

Commenti

commenti